Servizi Esigenze diverse, soluzioni diverse

VR2gg

Durata: 2 giorni

Si tratta di un itinerario che si sviluppa soprattutto nella zona di Vicenza e Padova, andando a toccare tutte quelle che sono le bellezze del territorio Veneto, gastronomia, natura e arte.

ll tour continua seguendo strade in aperta campagna ed attraversando paesini importanti dal punto di vostra enogastronomico come Cologna Veneta famosa a livello internazionale per la lavorazione e produzione del mandorlato.

Proseguiamo per la bellissima cittadina di Vicenza, dove potrete ammirare bellissimi monumenti tra i quali Basilica Palladiana, riedificata a partire dal 1549 da Andrea Palladio, è il più celebre edificio pubblico. Affacciato su Piazza dei Signori, costituiva già nel Medioevo il fulcro di attività non solo politiche (consiglio cittadino, tribunale) ma anche economiche.

Inoltre a Vicenza potrete ammirare il santuario di Monte Berico, il teatro Olimpico e Palazzo Chiericati. 

ll tour continua seguendo per Padova, città di grandi tradizioni artistiche e culturali, la quale vanta oltre 3000 anni di storia, che hanno lasciato in eredità alla città una miniera di monumenti di grande valore storico-artistico. 

Molti anche i monumenti da visitare come la cattedrale del Santo di Padova, la bellissima piazza di Prato della Valle, la cappella degli Scrovegni e il palazzo del Bo.

Entriamo nel parco dei colli Euganei e consigliamo la visita della bellissima Villa dei Vescovi proprietà del FAI, che venne edificata tra il 1535 e il 1542 su un terrapieno dei Colli Euganei dalla curia di Padova, per offrire al vescovo una sontuosa casa di villeggiatura estiva. Nel dopoguerra, Villa dei Vescovi divenne “Villa San Domenico Savio”, sede degli esercizi spirituali per i giovani.

Nel 2005 Maria Teresa Olcese Valoti, seconda moglie di Vittorio, e il loro figlio Pierpaolo decisero di donare Villa dei Vescovi al FAI.

Visita al bellissimo Castello del Catajo, un edificio monumentale ricco di storia, fascino e leggende costruito a partire dal XVI secolo da Pio Enea I degli Obizzi presso Battaglia Terme (PD); il Catajo è una dimora unica nel suo genere che nel tempo è stata villa principesca e alloggio militare.

Proseguiamo entrando nel Parco regionale dei colli euganei per visitare Arquà Petrarca paesino arroccato alle cime dei colli euganei, per poi spostarci ai bellissimi Giardini di Valsansibio.

Il giardino di Valsanzibio è uno straordinario esempio di giardino simbolico, di un gran giardino d’acque in completa efficienza e oggi si presenta come uno dei più estesi ed integri giardini d’Epoca mondiali, che è valso il primo premio come “Il più bel giardino d’Italia” nel 2003 ed il terzo più bello in Europa nel 2007.

Trasferimento a Monselice, una città suggestiva dalle magnifiche mura medievali.

Fu abitata fin dall’età del bronzo e la leggenda ne attribuisce la fondazione al troiano Ossicella, compagno di Antenore. La rocca medievale (Mastio Federiciano) domina dalla sommità del colle la pianura e l’abitato sottostante. Le mura merlate e il poderoso castello, con la sua ricca collezione di armi e armature, ricordano l’importanza strategica di questa cittadina in epoca medievale.

Proseguimento per Este, una delle più interessanti cittadine venete. La città si estende attorno alla punta dei Colli Euganei, ed ha origini antichissime: già insediamento nell'età paleolitica, successivamente divenne uno dei centro più importanti e significativi della civiltà paleo-veneta, le cui testimonianze sono esposte nel Museo Nazionale Atestino. Il museo contiene un eccezionale collezione archeologica fondata inizialmente per impedire che i tesori archeologici della città finissero in eredità agli Estensi, in seguito arricchita dai nuovi ritrovamenti con il progredire degli scavi.

ll tour continua seguendo Montagnana, una delle città che meglio conservano le mura medievali e i principali monumenti. Camminare per Montagnana è una ricchezza per lo spirito; la città offre bellezze architettoniche dall’aspetto ancora intatto, le piazze e le vie sembrano ancora risuonare dei rumori dei carri e delle voci degli abitanti dei secoli passati. Fortificata dalle sue splendide mura, Montagnana incuriosisce anche i più i scettici e attira i turisti con il suo fascino storico tutto da vivere.

Da assaggiare assolutamente è il prodotto tipico della cittadina ossia il Crudo di Montagnana.

 

Gallery

marostica-1835685_640.jpggarda-1335425_640.jpgitaly-598549_640.jpgverona-2455794_640.jpgverona-1896231_640.jpgvicenza-1683975_640.jpgtrento-1335426_640.jpgcastle-1522396_640.jpgbassano-del-grappa-899733_640.jpgvicenza-2020715_640.jpgwall-2664758_640.jpgsacca-1461431_640.jpgcastle-736140_640.jpgstone-bridge-1678169_640.jpgcastle-2747106_640.jpgcastle-2574525_640.jpgboat-2556525_640.jpg02sede-bevilacqua02.jpg

  

 

Auto disponibili per questo itinerario
Fiat 500 - 1968
- VW Maggiolone Herbie - 1978
- Triumph Spitfire MK II - 1966
- VW Maggiolone Cabriolet - 1979
- VW Maggiolone Cabriolet - 1978
Fiat 124 - 1979
- Alfa Romeo Duetto - 1977 
- MG B - 1974 
- MG TD - replica - 1982 
- Jaguar S Type - 1968 
- Rolls Royce Silver Shadow - 1974
- Cadillac Eldorado - 1972
- Corvette C3 - 1972 

Sede di riferimento 
- Verona - Bevilacqua (VR) 

Suggerimenti
- Radisson Blu 

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e mostrarti servizi in linea con le tue preferenze. Disabilitando i cookie alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare e alcune pagine non essere visualizzate correttamente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni Cookies visualizza l'informativa completa. Cookies Policy.

Accetto i Cookies